Fimmg formazione Sicilia manifesta la sua solidarietà agli aspiranti medici di Messina

Fimmg formazione Sicilia manifesta la sua solidarietà agli aspiranti medici di Messina
image_pdfimage_print

Fimmg formazione Sicilia manifesta la sua solidarietà agli aspiranti medici di Messina

06/02/2016


fimmg formazione

Sezione Fimmg Formazione Sicilia
P.zza L. Sturzo, 14 – 90139 PALERMO
TEL- FAX: 091331902

Il settore speciale FIMMG Formazione Sicilia manifesta solidarietà ai colleghi abilitandi dell’Università di Messina, vittime dell’ennesima manifestazione di incuria nei confronti dei giovani aspiranti medici da parte del Ministero. Nella provincia siciliana infatti i neolaureati in medicina impegnati nell’esame annuale di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo non hanno potuto sostenere la prova a causa di un gravissimo errore da parte del CINECA.

Mentre tutte le altre regioni italiane in data 4 febbraio 2016 erano impegnate nello svolgimento della stessa, nella città dello stretto l’esame è stato sospeso ancor prima di iniziare, in quanto dal Ministero è giunta una quantità insufficiente di plichi rispetto al numero effettivo dei candidati. Infatti a fronte di 155 esaminandi previamente comunicati nel mese di Novembre al CINECA, quest’ultimo avrebbe inviato soltanto 125 plichi.

Ciò ha causato un enorme danno ai colleghi che hanno visto svanire nel nulla il loro studio e la speranza di abilitarsi contestualmente a tutti i neo-medici del resto d’Italia, ritardando in tal modo l’accesso alla professione e causando anche disagi collaterali, come ad esempio le spese affrontate per raggiungere la sede o l’essere rimasti chiusi in aula oltre 6 ore senza avere alcuna notizia riguardo all’accaduto, per non parlare inoltre del potenziale ritardo nell’inserimento in graduatoria per la continuità assistenziale.

Ai tempi morti per l’immissione nel mondo del lavoro si aggiunge un ulteriore inutile allungamento della tempistica causato da un errore inammissibile del Cineca, che ancora una volta con estrema superficialità arreca gravissimi disagi.

La presente O.S auspica quindi che venga data la possibilità di recuperare l’esame d’abilitazione ai giovani “quasi” medici nel più breve tempo possibile, per consentire un rapido inserimento nel contesto lavorativo in tempi sovrapponibili rispetto ai colleghi, scongiurando il pericolo di ulteriori penalizzazioni.

Palermo, 06/02/2016

Dott.ssa Noemi Lopes
Segretario regionale del settore speciale
FIMMG Formazione Sicilia

Share This Post

Post Comment