Bonus Irpef, Fimmg Formazione: escluderci è una vessazione

Bonus Irpef, Fimmg Formazione: escluderci è una vessazione
image_pdfimage_print

Rassegna Stampa


doctor-33

Bonus Irpef, Fimmg Formazione: escluderci è una vessazione

29/04/2014


«La borsa per i medici che hanno scelto di specializzarsi in medicina generale è di appena 800 euro al mese lordi, è tassata Irpef e sono passati ormai sette o otto anni dall’ultimo adeguamento (deciso dal ministro Livia Turco) al tasso di inflazione. In una situazione già così penalizzante, essere esclusi dallo sgravio fiscale appare come una vessazione». Così Giulia Zonno, coordinatrice nazionale di Fimmg Formazione commenta il testo del decreto Irpef, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che esclude i giovani medici in formazione specifica in medicina generale. Zonno ricorda che la Fimmg sta lavorando per avere la possibilità, durante il corso di formazione, di integrare l’esigua borsa con lo svolgimento di attività retribuite nelle cure primarie: «L’ipotesi è già stata presentata e condivisa con il ministro della Salute». Proprio a Beatrice Lorenzin Giacomo Milillo, segretario del principale sindacato dei medici di famiglia, intende rivolgersi, per sanare questa esclusione, avvertita come ingiusta, dal bonus fiscale. «Incontrerò il ministro nei prossimi giorni – dice Milillo con un certo ottimismo – e ritengo che la nostra proposta sia facilmente realizzabile; è una questione di principio ma anche un aiuto concreto a giovani che non hanno la possibilità di fare altri lavori, non sono indipendenti e sono costretti a vivere a carico delle famiglie. Il costo non sarebbe rilevante, lo quantificheremo a breve con precisione, ma comunque siamo complessivamente nell’ordine di poche centinaia di migliaia di euro».

Torna alla sezione di Rassegna Stampa

Share This Post

Post Comment