In Lombardia 900 candidati per 90 posti formazione specifica in Mg. Zonno: in Italia poche borse di studio

In Lombardia 900 candidati per 90 posti formazione specifica in Mg. Zonno: in Italia poche borse di studio
image_pdfimage_print

Rassegna Stampa


In Lombardia 900 candidati per 90 posti formazione specifica in Mg. Zonno: in Italia poche borse di studio

19/06/2013


Sono 900 gli ammessi al concorso per il triennio di formazione specifica in Medicina Generale in Lombardia, che concorreranno per 90 posti. Sono tanti i giovani colleghi che prendono in considerazione la medicina generale come scelta professionale.

L’anno scorso nella graduatoria creata sulla base del risultato dell’esame di ingresso ha visto 90 vincitori di concorso su 306 partecipanti con un tasso di esclusi del 70,6%.

Il dato può spiegarsi in due modi: da un lato l’iscrizione al concorso è, a differenza degli esami di specializzazione su cui gli atenei cercano di speculare, totalmente gratuita e dall’altro la medicina generale è oggi in Lombardia un percorso professionale con buone prospettive di lavoro e tempi di accesso alla professione di 3-4 anni.

“Il numero di borse assegnate in Italia ogni anno è di gran lunga inferiore al numero dei pensionamenti di medici di medicina generale e la distribuzione dei contingenti alle varie regioni deve tenere conto del numero di pazienti da assistere” dichiara Giulia Zonno coordinatrice nazionale Fimmg Formazione.

I giovani medici interessati a questo percorso sono tanti e questo è un dato che la Regione Lombardia deve considerare nel definire i propri fabbisogni di professionisti. L’Amministrazione regionale si dovrebbe impegnare a promuovere maggiore formazione sui peculiari modelli organizzativi lombardi orientati alla gestione delle patologie croniche.

Alessandra Masnata

Torna alla sezione di Rassegna Stampa

Share This Post

Post Comment