Maggior trasparenza nelle graduatorie per la medicina generale, Lombardia e Sardegna dicono sì a proposte FIMMG

Maggior trasparenza nelle graduatorie per la medicina generale, Lombardia e Sardegna dicono sì a proposte FIMMG
image_pdfimage_print

Rassegna Stampa


Maggior trasparenza nelle graduatorie per la medicina generale, Lombardia e Sardegna dicono sì a proposte FIMMG

04/03/2013


Non è passata che qualche settimana dall’invio della lettera inviata da Fimmg, a firme congiunta di Giacomo Milillo e Giulia Zonno, agli assessorati regionali alla Salute, in cui veniva chiesta una maggior trasparenza e uniformità nella stesura delle graduatorie regionali pubblicate sui bollettini ufficiali e utili ai fini dell’inserimento professionale dei medici di medicina generale sia nelle attribuzioni a tempo determinato che per gli incarichi definitivi. Lombardia e Sardegna hanno risposto che provvederanno a inserire nelle versioni pubbliche di tali documenti le informazioni finora non visibili rispetto al possesso dei requisiti e dei titoli dichiarati. Come suggerito da FIMMG, queste regioni di fatto hanno preso atto di una non completa osservanza di quanto la trasparenza nelle graduatorie pubbliche prevederebbe. “La tutela della professionalità e dei requisiti necessari all’accesso alle funzioni di medico di medicina generale sono normate da leggi di livello europeo – afferma Giulia Zonno, coordinatore nazionale della FIMMG Formazione – e le graduatorie che permettono l’accesso alla funzione di medicina generale devono contenere le informazioni che permettano ai medici ma soprattutto ai cittadini di verificarne la correttezza”.

Torna alla sezione di Rassegna Stampa

Share This Post

Post Comment