Il Prurito Cronico nella Medicina Generale

Il Prurito Cronico nella Medicina Generale

Il Prurito Cronico nella Medicina Generale

A cura di Davide Mililli

Il poeta Ogden Nash ha definito la felicità come la possibilità di grattarsi ogni volta che si ha prurito (“happiness is having a scratch for every itch”). Il prurito è una sensazione spiacevole che induce il desiderio di grattarsi. Essopuò generare sofferenze tanto quanto il dolore e rappresenta il sintomo comune (e molto spesso cronico) di una interminabile lista di malattie: dalle patologie dermatologiche (es. dermatite atopica), a quelle di pertinenza internistica (es. nefropatie croniche, iperparatiroidismo), piuttosto che neurologica (es. lesioni cerebrali o midollari) e psichiatrica, stante la profonda interazione esistente tra prurito e stress.

Il prurito cronico (PC), secondo l’International Forum of the Study of Itch (IFSI), è un prurito della durata di ≥ 6 settimane.

Continua la lettura scaricando l’articolo completo qui.